Progetto di Villa monofamiliare in classe A

Il progetto di Villa in classe A  –  concept –  Edilizia residenziale

Il progetto di questa villa monofamiliare, si pone come obiettivo energetico la classe A, secondo i parametri della Regione Emilia Romagna.

La forma compatta (quindi con un buon rapporto S/V), l’ottimo isolamento termico con l’attenta risoluzione dei ponti termici, oltre ad un consistente sfruttamento degli apporti solari, e la riduzione delle aperture a nord, rappresentano le principali linee guida del progetto. Un’adeguata superficie di pannelli solari termici e fotovoltaici, completano la dotazione energetica.

In dettaglio, l’edificio si sviluppa su tre piani, al piano terra la zona giorno con ingresso, cucina, pranzo e soggiorno, con una soluzione open space, una camera da letto matrimoniale ed il servizio, il garage per due auto; Al piano superiore altre camere da letto, ed un sottotetto abitabile, con ampi terrazzi sul fronte sud e nord, da cui si accede al terrazzo di copertura, nel quale è proposta una vasca con idromassaggio, a filo con il pavimento; Nel piano interrato  la taverna, la lavanderia , i locali di servizio e, in corrispondenza del garage ( locale non riscaldato), la cantina per i vini.

La zona giorno è caratterizzata da grandi vetrate esposte a sud, quelle della cucina sono protette dall’aggetto del terrazzo superiore, quelle del soggiorno sono protette da un frangisole a lamelle orientabili; queste sono regolate in modo da dosare l’ingresso della luce naturale , che viene  riflessa a soffitto,  nei mesi caldi . Nei mesi freddi i raggi del sole scaldano direttamente i locali esposti.

Dal punto di vista impiantistico, è previsto un sistema di riscaldamento radiante a bassa inerzia termica per poter interagire prontamente con i previsti apporti solari, ed il sistema di ventilazione meccanica con recupero di calore, al fine di aumentare le prestazioni energetiche e, sopratutto aumentare il comfort. Il sistema di VMC consente di ricambiare costantemente l’aria (eventualmente eliminando anche i pollini) senza sprecare energia. Una domotica “amichevole” consente di gestire le  regolazioni climatiche e la sicurezza.

L’intervento

[gdl_gallery title=”Villa monofamiliare 2″ width=”140″ height=”140″ ]

Architettura Bioclimatica

Cos’è l’architettura bioclimatica?

L’architettura bioclimatica può essere definita come quel complesso di soluzioni progettuali che consentono il mantenimento di condizioni di benessere in un edificio, senza un massiccio ricorso degli impianti tradizionali.

passive-house-illustrated-simplicity

In questo tipo di architettura, vengono ottimizzate le relazioni energetiche con l’ambiente naturale circostante, al fine di garantire il maggior comfort, con il minor consumo di energia possibile. C’è molto  recuperare tra quelle conoscenze che mezzo secolo di energia a basso costo ci hanno fatto dimenticare, ed utilizzare con perizia i nuovi materiali molto performanti.

A seconda della zona climatica in cui ci si trova,  e delle caratteristiche ambientali di contorno, dovranno essere formulate delle specifiche soluzioni di progetto.

D’inverno una casa bioclimatica è naturalmente calda, grazie al buon isolamento termico degli elementi che la compongono, e grazie all’utilizzo degli apporti energetici gratuiti (fondamentalmente quelli solari) e grazie e ad efficienti sistemi di ricambio dell’aria.

D’estate la casa bioclimatica deve essere naturalmente fresca, controllando l’ingresso all’interno dell’involucro edilizio dei raggi solari, il ricorso ad adeguati sistemi di ventilazione, e un buon equilibrio tra l’isolamento termico e l’inerzia termica di pareti e solai.

Ci piace costruire gli edifici con materiali naturali, li dove le condizioni di mercato e la sensibilità dei nostri clienti ce lo consentono.

Per quanto riguarda il controllo delle prestazioni energetiche dei fabbricati e la verifica delle tecniche costruttive,  Il nostro studio segue il protocollo messo a punto da CasaClima di Bolzano, un punto di riferimento del settore a livello nazionale,  nostro avviso il più serio tra i sistemi di certificazione italiani.

Filmato dalla trasmissione Superquark sulla certificazione energetica casaclima.


Il certificato CasaClima esprime dei valori sia per l’efficienza complessiva dell’involucro (dispersioni energetiche dell’involucro edilizio), sia per l’efficienza complessiva in rapporto all’energia primaria consumata e quella prodotta da fonti rinnovabili (la quantità e la qualità dell’energia consumata), e la sostenibilità ambientale, il profilo del bilancio ecologico (LCA) secondo CasaClima Nature.

[gdl_gallery title=”logo” width=”140″ height=”140″ ]

Il nostro logotipo rappresenta il sole che scalda la casa, un principio fondamentale dell’ architettura bioclimatica.